SUPERBIKE: CHIAMALA SE VUOI...UFFICIALE (LA DUCATI)

Quando esci dal curvone che immette sul traguardo qui a Phillip Island e la tua moto, non sobbalza, ha trazione, ti scaraventa come un missile balistico verso il traguardo, o stai sognando o stai guidando una moto ufficiale.
Ora, noi abbiamo due scelte: nella prima ci incazziamo perchè la Ducati è uscita dal mondiale superbike e mentre lo scrivo la Fata Turchina sta parlando con il Grillo parlante, nella seconda ammettiamo che la Ducati non si è  ritirata ma ha solo deciso di cambiare strategia nel mondiale superbike "adottando" il team Ducati-Althea a nuova struttura ufficiale.
Una moto privata non precede Yamaha, BMW e Aprilia.
Punto.
Il resto sono chiacchiere...
Da notare che la Ducati in superbike va (in proporzione) più forte che in MotoGP, se fra le derivate è privata in GP cosa sarebbe? Fatta in casa?...

Leggi tutto l'articolo