SUPERSTOCK 1000, IL TEAM BMW MOTORRAD ITALIA PUNTA AL TITOLO

Serafino Foti, ex team manager Ducati nella stk 1000 e ora in forze alla BMW nella stessa categoria, parla chiaro " con Badovini possiamo vincere il titolo, la moto ha un gran potenziale".
Il morale è alto nella struttura italo-tedesca, Badovini è forse il pià forte pilota di categoria quest' anno, nella passata stagione si è permesso il lusso, da wild card, di vincere con sicurezza (salvo poi essere squalificato per una ingenuità del team) e con distacco la gara di Imola in sella all' Aprilia RSV4.
Il fatto che fino a quella gara la giovane moto di Noale, pilotata da Federico Biaggi e Federico Sandi, non sia mai andata oltre il decimo posto spiega più di ogni parola il talento di Ayrton.
"teammate" di Badovini sarà il giovane Beretta, pilota molto veloce e aggressivo anche lui proveniente dal team Ducati di Serafini.
Dopo una stagione non all' altezza delle aspettative Beretta cerca riscatto in sella alla quattro cilindri bavarese.
Assente il team Ducati ufficiale, il titolo sarà una questione fra BMW e Honda Ten Kate.
Molti vedono favorita la S1000RR a causa del regolamento molto restrittivo della stk 1000 che non permette importanti modifiche all' elettronica e al motore.
Proprio l' elettronica è il vero asso nella manica della moto di serie che risulta non solo veloce in ogni condizione di strada e di pista, ma anche molto facile da portare al limite.

Leggi tutto l'articolo