Saldi: attenzione ai vostri diritti

Come ogni anno, a gennaio, parte la corsa ai saldi invernali.
Quest’anno diverse regioni hanno fissato come data di avvio dei ribassi il 6 gennaio 2011, altre, come invece il Lazio, hanno optato per il 15 gennaio.
I saldi invernali sono forse i più attesi, ancora di più di quelli estivi, perché rappresentano una sorta di regalo natalizio aggiuntivo.
La speranza è quella di riuscire ad accaparrarsi quel vestito o quell’oggetto tanto desiderato e che Babbo Natale non ci ha portato! Ma attenzione perché come si sa, negozio che vai, saldi che trovi! Innanzitutto, prima di lanciarvi a capofitto tra sconti e ribassi, decidete quelli che sono gli acquisti che davvero ritenete utili.
Non lasciatevi condizionare e trasportare dalla frenesia del momento.
Qui di seguito vi diamo qualche suggerimento e consiglio perché possiate fare i vostri acquisti in tutta tranquillità, senza incappare nel rischio di qualche fregatura.
Può capitare, infatti, che i negozianti mettano in commercio resti di magazzino, rimasti invenduti dalle passate stagioni, data anche la crisi economica che ha portato molte famiglie a ridurre le spese.
Un buon metodo quindi per capire se gli articoli scontati sono effettivamente della stagione che si sta concludendo, è quello di verificare che per ogni capo ci siano poche taglie o pochi numeri a disposizione e che il prodotto era presente in negozio già dalle settimane precedenti.
Fate inoltre attenzione che la merce in saldo sia ben separata e distinta dal resto dei prodotti a prezzo pieno, questo per non incappare in brutte sorprese alla cassa! E’ buona norma diffidare di quei negozi che offrono super ribassi, magari oltre il 50%, o che tappezzano le vetrine con cartelloni e adesivi, impedendo la libera visione della merce esposta all’interno dell’esercizio commerciale.

Leggi tutto l'articolo