Salernitana: al Matusa di Frosinone una Salernitana agguerrita – Aiutate Maria Pia, ha bisogno del tuo Aiuto!

http://www.ilsorrisodimariapia.org/dblog/   // LA SALERNITANA di Mimmo SCAFURI Salernitana: al Matusa di Frosinone una Salernitana agguerrita Il presidente Lombardi ha seguito di persona gli allenamenti della squadra, infatti abbastanza frequenti sono state le sue apparizioni nel corso della settimana, un modo tangibile per ribadire la fiducia della società a tecnico e calciatori.
Proprio mister Castori sembra essere il più "arrabbiato" della comitiva, il tecnico di Tolentino, infatti, non ha ancora digerito l’inopinata sconfitta interna contro il modesto Cittadella, anzi pretende subito una risposta sul campo con una gara volitiva e da grande squadra, ovviamente con tanto di attenzione al risultato, che rimane, comunque, la cosa più importante.
Al "Matusa" di Frosinone dovrebbe scendere in campo una Salernitana diversa, almeno nel modulo tattico, da quella vista all’opera sabato scorso, non uno spregiudicato 4 3 3, ma uno scolastico 4 2, considerato le pesanti assenze che la squadra deve annoverare, infatti non è da tutti poter fare a meno di calciatori che si chiamano Coppola e Pestrin, che in cadetteria fanno sicuramente la differenza.
In pratica il trainer granata dovrebbe, usiamo il condizionale perché mai come in questo caso è d’obbligo, schierare tra i pali il debuttante Berni, che dopo tre anni ritorna a giocare una gara vera, una sua sfida personale e della società che ha creduto in lui, nonostante la lunga assenza dal clima agonistico.
Difesa a quattro ed inalterata negli uomini e nelle disposizioni, vale dire Cannarsa e Marchese sulle fasce, Kyriazis e Fusco centrali, Cardinale, invece si accomoderà ancora in panchina, mentre Peccarisi è sempre out.
Centrocampo lo stesso a quattro con Soligo o Tricarico al fianco di Ciaramitaro nella zona nevralgica del campo, Scarpa e Fatic, di conseguenza dirottati sugli outs, con l’ex paganese, però, impiegato a destra.
In avanti sono in quattro a contendersi le due maglie di titolari, Re Artù e Fava, però, leggermente avvantaggiati su Iunco, anche se quest’ultimo potrebbe essere preferito all’ex Udinese in virtù del suo stato attuale di forma, per Ganci ci potrebbe essere solo un impiego nel corso dei novanta minuti.
Pubblico delle grandi occasioni per il civettuolo stadio frusinate, con una larga rappresentanza di tifosi granata, che, more solito, non faranno mancare calore ed incitamento ai loro beniamini, con la speranza di poter tornare a Salerno con una franca e meritata vittoria.
Informazioni sul video: Trottolino Amoroso.
La canzone di Mietta [...]

Leggi tutto l'articolo