Salernitana: contro la Triestina una sconfitta immeritata ed evitabile

  // Cerchiamo siti amici che ci Linkano il Banner in modo permanente http://www.sportcinema.it – Grazie.
Salernitana: contro la Triestina una sconfitta immeritata ed evitabile.
Salerno 24 settembre 2008 by Mimmo Scafuri Informazioni sulla foto: Salernitana, primo KO SALERNITANA 2008?2009 Una Triestina ordinata e ben messa in campo dal tecnico Maran ha espugnato l’Arechi con un goal dagli undici metri, in una gara caratterizzata da innumerevoli errori sottoporta degli avanti granata.
A far notizia, questa volta, in negativo è proprio Re Artù, che soprattutto nella prima frazione di gioco ha sciupato ben tre palle – goal, un fatto atipico per un attaccante che riesce ad essere quasi sempre un cecchino infallibile in quelle situazioni, a testimonianza della serataccia di tutta la squadra.
Come nelle previsioni della vigilia, mister Castori ha mandato in campo la formazione preventivata, con la sola eccezione di Peccarisi al posto di Ambrogioni, il ritorno di Di Napoli e la riconferma dell’argentino Barrionuevo al fianco di Tricarico, essendo ancora out Soligo e Pestrin.
In pratica il trainer granata non se l’è sentita di attuare ancora il turn over ed ha dato fiducia agli stessi uomini che avevano espugnato il "Braglia" di Modena, solo che la stanchezza si è fatta sentire, purtroppo, nei secondi 45 minuti, nel momento in cui bisognava recuperare la rete di svantaggio.
Il tecnico granata ha tentato di correre ai ripari con sostituzioni mirate, ma Umunegbu, Carcione e Turienzo non hanno inciso più di tanto, anzi il nigeriano ha dimostrato palesemente di non essere affatto pronto ancora per la cadetteria.
A sorpresa sono andati in tribuna Giannone, Piccioni e Cardinale, una semplice scelta tecnica oppure una sonora bocciatura? Al termine della gara, però, Castori ha tenuto a precisare che si è trattato di una semplice sosta per i tre atleti, che essendo ancora a corto di preparazione stanno effettuando un lavoro specifico, pertanto non ancora al passo con resto della squadra.
Tornando alla gara contro gli alabardati dell’ex Princivalli c’è da aggiungere che i granata, soprattutto nella ripresa hanno palesato, oltre alla stanchezza come già evidenziato, anche qualche pecca di gioco, in particolare sulle corsie laterali, dove Ciarcià si è mosso con disinvoltura ed andando anche spesso alla conclusione a rete, Scarpa, di contro, non è mai riuscito a superare l’uomo, intestardendosi ad accentrarsi, senza mettere nessun pallone al centro, di conseguenza sono mancati i rifornimenti per gli attaccanti [...]

Leggi tutto l'articolo