Salernitana: mister Castori alle prese con infortuni e squalifiche - Aiutate Maria Pia, ha bisogno del tuo Aiuto!

http://www.ilsorrisodimariapia.org/dblog/ // //--> Salernitana: mister Castori alle prese con infortuni e squalifiche La Salernitana di Mimmo Scafuri Una settimana particolare,questa, per mister Castori ed i suoi ragazzi, in vista della gara di sabato contro un avversario diretto per la retrocessione, quel Piacenza degli ex Pioli e Ferraro che non nascondono sogni di vittoria e, perché no, di vendetta sportiva.
Il tecnico di Tolentino è alle prese con gli infortuni di capitan Fusco e Ciaramitaro, che solo un miracolo potrebbe consentire loro di poter essere in campo sabato prossimo, cosi come non potranno essere della gara gli squalificati Fatic e Peccarisi, soprattutto quest’ultimo poteva essere utilissimo nella quasi certa sostituzione del capitano granata.
Per fortuna la rosa a disposizione del trainer granata è ampia e valida in ogni reparto, ragion per cui anche una doppia assenza come quella di Fusco e Peccarisi non risulta traumatica, perché a sostituire i due ci sarà un certo Cardinale, che sicuramente non è l’ultimo della classe, anzi un calciatore che in un’altra squadra avrebbe fatto il titolare fisso.
Discorso identico per il centrocampo laddove la mancanza di Ciaramitaro sarà sopperita dal rientro di Coppola, che tra squalifica ed infortuni ha saltato ben quattro partite, ed ora vuole recuperare il tempo perduto, mettendo a disposizione della squadra tutta la sua vis agonistica, nonché la sua grande esperienza, peculiarità che daranno al centrocampo granata uno spessore diverso sotto l’aspetto tecnico – tattico.
Castori, però, non può gioire neanche per il reparto avanzato, in quanto Dino Fava non è in perfette condizioni fisiche, per fortuna la sua presenza contro il Piacenza non dovrebbe essere in discussione, ma l’attaccante dovrà stringere i denti per l’ennesima volta, con la speranza che la limitazione fisica non influisca troppo sulla sua prestazione, che rimane troppo importante ai fini del risultato finale.
Nonostante tutti questi piccoli e grandi inconvenienti, il trainer granata continua a lavorare con la solita lena e certamente non piange sul latte versato, se deve fare a meno di pedine importanti non è la fine del mondo, né deve rappresentare una scusante per l’allestimento della formazione, Castori vuole vincere la partita e vuole farlo in modo perentorio, i "se" ed i "ma" lasciano il tempo che trovano, chi scende in campo sa che bisogna battere il Piacenza, tutto il resto è pura demagogia.
La gara di sabato, quindi, dovrà essere giocata e vissuta in campo e sugli [...]

Leggi tutto l'articolo