Salvini: favorevole a un referendum sulla Tav, io sono per il sì

Milano (askanews) - Il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini, leader della Lega, apre all'ipotesi di una consultazione popolare sulla base della quale decidere il futuro della Tav Torino-Lione.
"Aspettiamo il rapporto costi-benefici, ma visto che riguarda soprattutto torinesi e piemontesi e gran parte della penisola italiana se non si arrivasse a una decisione chiedere ai cittadini cosa ne pensano penso che possa essere una strada", ha detto a margine di un incontro a porte chiuse con i vertici delle associazioni territoriali lombarde di Confindustria.
Alla domanda se ci sarà o meno un referendum ha ribadito "perché no".
"Io sono favorevole alla Tav, all'Italia che cresce e si muove e guarda avanti.
Sta per terminare, mi auguro, l'analisi di costi e benefici su questa e altre opere però intanto in questi sei mesi è ripartita la Tap, si inaugura la Pedemontana veneta, abbiamo stanziato quattro miliardi per la terza corsia del Brennero, ci sono cinque miliardi per investimenti.
Il problema vero dell Italia è la burocrazia che spesso e volentieri stanzia dei soldi che poi non si riescono a spendere e su questo stiamo lavorando" ha concluso.

Leggi tutto l'articolo