Salvini vuole riaprire le case chiuse: «Togliere il business della prostituzione alle mafie»

Sì alla riapertura delle case chiuse, anche se non è nel contratto di governo: lo ha ribadito, come già in passato, il vicepremier e Ministro dell'Interno Matteo Salvini, a margine della cerimonia di consegna di Costa Venezia a Monfalcone. Rispondendo ad una domanda specifica, il leader leghista ha detto: «Ero e continuo a essere favorevole alla riapertura delle case chiuse. Non c'è nel contratto di governo, perché i 5S non la pensano così, però io continuo a ritenere che togliere alle mafie, alle strade e al degrado questo business, anche dal punto di vista sanitario», sia la strada giusta e «che il modello austriaco sia quello più efficiente».
Subito dopo, però, Salvini ha frenato sull'argomento, scherzando con i giornalisti. «Non aggiungiamo però problema a problema - ha concluso - chiudiamo prima quelli aperti prima di riaprire le case chiuse».

Leggi tutto l'articolo