San Casciano VP (FI): Premio Chianti

Sabato 19 febbraio, alle ore 17, nel Teatro comunale Niccolini di San Casciano Val di Pesa (Via Roma 37), il primo incontro dei trecento lettori con gli autori finalisti del Premio Chianti: è Bert d'Arragon, autore de 'La Libellula' (Ed.
I.sr.pt).
Gli altri finalisti (in tutto cinque) sono Luigi Fontanella ("Controfigura", ed.
Marsilio), Francesco Recami ("Il ragazzo che leggeva Maigret", Sellerio), Brunella Schisa ("Dopo ogni abbandono", Garzanti) e Ada Zapperi Zucker ("Il silenzio", Alpha & Beta).
Il Premio, fondato nel 1987 da Paolo Codazzi e inserito dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali tra quelli di rilievo nazionale nell'ambito del Progetto 'Italia Pianeta Libri', è giunto alla XXIV edizione.
Nel suo albo d'oro figurano nomi prestigiosi della Letteratura contemporanea,.
E' bandito dalla rivista culturale Stazione di Posta e dai Comuni di Greve in Chianti (Comune Promotore), Barberino Val d'Elsa, Impruneta, Radda in Chianti, San Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa.
La selezione dei finalisti è stata deliberata dal Comitato Tecnico del Premio Letterario Chianti, coordinato da Giuseppe Panella, e composto da Paolo Codazzi, Lorella Rotondi (Assessorato alla Cultura del Comune di Greve in Chianti), Cecilia Bordone (rappresentante del Comune di San Casciano Val di Pesa), Maurizio Carnasciali (rappresentante del Comune di Radda in Chianti), Barbara Salotti (rappresentante del Comune di Impruneta) e Paolo Santagati (rappresentante dei Comuni di Tavarnelle Val di Pesa e Barberino Val D’Elsa).
Gli autori dei testi selezionati presentano il proprio libro alla Giuria dei Lettori, composta da oltre 300 membri, in incontri che si terranno di sabato, ore 17, nei mesi di febbraio, marzo e aprile, presso fattorie o luoghi storici del Chianti.
A maggio la premiazione del vincitore.

Leggi tutto l'articolo