San Gimignano (SI): Pistoletto/Adnan

 MICHELANGELO PISTOLETTOFino al 7 gennaio 2014Conclusa da poco con successo la grande personale al Louvre di Parigi, Michelangelo Pistoletto torna a esporre in Italia con un nuovo progetto per Galleria Continua: opere recenti, un’installazione site-specific pensata per la platea e un nutrito numero di nuove opere realizzate appositamente per questa mostra a partire da “Cento mostre nel mese di ottobre”.
Nel libro – una sorta di ricettario di mostre e opere pubblicato dalla Galleria Giorgio Persano nel 1976 e contente 100 idee per altrettante mostre tutte ideate e descritte nel mese di quell’anno – l’artista scrive: “La progettazione di queste mostre avviene nello stesso modo come per gli Oggetti in meno del 1966, dove ogni singolo elemento è il frutto immediato di una necessità contingente.
L’eventuale momento esecutivo a dimensione reale, anche se sembra contraddire la logica della contingenza, obbedisce alla logica della progettazione che nel mio processo non occupa che un solo posto su cento.
Infatti l’ultima mostra è riservata allo stimolo prodotto dalla viva presenza sul luogo.
Questa verità può assorbire una ad una tutte le altre 99 verità tranne quella della progettazione”.Il percorso espositivo si apre con una serie di opere del ciclo Vortice, forme organiche o geometriche tagliate in specchi bianchi e neri, presentate in cornici dorate.
Positivo e negativo, pieno e vuoto, chiaro e scuro si confrontano conferendo a questi lavori una dimensione fisica e metafisica.
Lo specchio nell’opera di Michelangelo Pistoletto costituisce un’immagine del mondo, tanto degli uomini e della società che dello spazio cosmico.
I quadri specchianti costituiscono il fondamento dell’opera dell’artista, sia della sua successiva produzione e attività artistica, sia della riflessione teorica nella quale egli costantemente ad essi ritorna per approfondirne il significato e svilupparne le implicazioni.
Pistoletto realizza i primi Quadri Specchianti nel 1962, in mostra a San Gimignano due quadri specchianti inediti, immagini di persone colte dall’artista nelle sale del Louvre durante la mostra “Année1 - Le Paradis sur Terre”.Lo specchio torna anche in alcune delle opere realizzate da “Cento mostre nel mese di ottobre”; oscilla appeso al soffitto creando l’effetto dell’altalena, attraversa una stanza sostenuto da un cavalletto da pittore, riflette scritte sul muro.
L’effetto specchiante della polvere di mica si ritrova anche nel restauro dei vecchi quadri in mostra al piano terra della [...]

Leggi tutto l'articolo