San Lorenzo (...in ritardo)

…e’ notte intorno, il silenzio solo ogni tanto e’ disturbato da qualche latrato di cane, rare auto che passano in lontananza e poco altro, …in sottofondo l’uniforme richiamo dei grilli riempie lo spazio sonoro, musicale, ritmato, costante (..ma questo non disturba il silenzio).
In cielo una splendida luna ravviva con una luce tenue le ombre della notte, e’ la notte di San Lorenzo stanotte e sogni mercenari vengono inseguiti da osservatori interessati, …no, non guardo il cielo, non penso sia necessaria una stella nel cielo per credere in un sogno, …mi basta questa serata fresca in Appennino per sentirmi contento, sereno, quasi felice, …domani sarà diverso, ..saro’ di nuovo nel forno della pianura, ma per ora godiamoci questi momenti.
…a dire il vero un po’ triste lo sono, …si e’ sempre tristi quando si chiude una porta, quando si e’ costretti a fare una scelta e questa scelta provoca dolore in altre persone, …mi spiace ma so che e’ giusto così, sarebbe stato un errore altrimenti, avremmo sofferto entrambi e lei piu’ di me; …già in passato ho accettato situazioni sbagliate piu’ che altro per non rendere infelici altri (..e’ uno dei miei difetti, ma ne parliamo un’altra volta) e non e’ mai finita bene.
Non e’ per un fatto fisico, ..mi interessa relativamente l’aspetto fisico, …anzi in genere odio tutto cio’ che e’ apparenza e non e’ su quello che baso il mio interesse, …diciamo piuttosto che devo sentire una armonia di fondo, un feeling che e’ puro istinto, pura sensazione.
Siamo amici, siamo sempre stati amici, …ma fin dal giorno in cui l’ho incontrata sapevo che non potevamo essere niente di diverso… …non sono piu’ tanto felice, la notte intorno e’ sempre stupenda, …ma io dentro mi sento in colpa, ..in colpa per una scelta fatta, ..in colpa per un sogno che potevo far nascere e che invece ho ucciso.

Leggi tutto l'articolo