Sandro Curzi

Morto Sandro Curzi, un piccolo pensiero per lui.
Devo essere onesto, fino a ieri sera conoscevo questo giornalista solo per un pezzetto della sua vita; poi, i soliti coccodrilli mi hanno insegnato come la storia di questo uomo parte da molto lontano.
Per quel che mi riguarda lo ricordo dalla redazione del Tg3 in poi, mi è da subito stato simpatico per via della pipa in bocca, ma da quando lui è approdato al telegiornale della terza rete, ho seguito il suo percorso giornalistico, mi piaceva sentirlo parlare o leggerlo, anche se non sono un ottimo ascoltatore e lettore.
Mi sembrava d'obbligo ricordarlo, se ne sta andando una generazione che ha fatto veramente la storia del paese, vengono sostituiti da una generazione di persone che sono solamente vecchie, ma che non sanno che cosa è lottare per la patria, per la libertà, per la comunità.
Giornalisti puttane che si schierano solo per potere o denaro e politici ancora peggio.
Certo non sono ingenuo, so che nessuna fa nulla per nulla, ma almeno una volta si creava un paese, invece di demolirlo.
Ora naturalmente sono tutti bravi a elogiare Curzi, ma quante critiche ha ricevuto, e che critiche...ora è arrivato il momento del riposo...   ...per fortuna le critiche schierate si sono sopite.

Leggi tutto l'articolo