Sangue a Perugia, molecole di disperazione

Stamattina mentre ero al lavoro, arrivava la notizia da Perugia, dove al palazzo della Regione qualcuno aveva sparato, due morti e forse tre, quarto piano area sociale e sanità.
Ci siamo guardati tutti stupiti perché in quel piano ci lavora anche una collega che conosciamo benissimo.
Clima stranissimo, uno di noi ha preso il coraggio ed ha chiamato il suo cellulare, ha risposto.
Fatta questa premessa, il resto è cronaca certificata di una disperazione.
Ci stiamo americanizzando anche noi con le armi e al tempo stesso l’impiegato in situazioni di disperazione diventa il nemico a prescindere.
A modo mio lo sto scrivendo da un po’ in questo blog, c’è sempre meno voglia di essere sociale, ognuno tende sempre più a sentirsi molecola disperata di se stesso.
  "A different ending for this fairy tale..." Questa foto appartiene a Leandro Pérez

Leggi tutto l'articolo