Sangue irpino

Sull’onda dell’esaltante vittoria al ballottaggio per l’incarico di sindaco, Gianluca Festa ha intanto rinfrancato il suo proverbiale buonumore, quello che l’ha fatto, a suo tempo, ribattezzare l’“homo ridens”, perché sempre con il sorriso sulle labbra. La lunga e cadenzata “operazione ferragosto” si può dire già riuscita, anche se manca ancora un mese di appuntamenti, da qui al 21 settembre.
La sua amministrazione ha fatto le cose in grande allestendo un articolato cartellone di iniziative, tra spettacoli, musica ed intrattenimento.
Dopo sette anni gli avellinesi hanno potuto godere delle costose luci variopinte ad illuminare le strade del centro.
Addirittura, dopo decenni, sono tornati i fuochi pirotecnici.
Il concertone del 16 agosto ha riportato nella sua città un nome emergente del panorama canoro italiano come l’avellinese Ghemon.
Mentre, il giorno prima, la sempre seguita processione dell’Assunta è sembrata ancora più affollata del solito. Per non farsi mancare niente, il Corso ...

Leggi tutto l'articolo