Sanremo, Mahmood: "Soldi" canzone autobiografica piena di rabbia

Sanremo, 11 feb.
(askanews) - Alessandro Mahmoud, in arte Mahmood, il cantante milanese che ha vinto il Festival di Sanremo con "Soldi", racconta ad askanews di essersi messo in gioco sul palco dell'Ariston con una canzone autobiografica, piena di ricordi e rabbia.
"Anche se il mio brano si chiama 'Soldi' non parla di soldi in senso materiale ma parla di come i soldi possano a volte cambiare i rapporti anche all'interno della famiglia.
Il mio brano parla di questo, di un mio ricordo di infanzia, è autobiografico e lo racconto così, fra un battito di mani e un soldi", ha spiegato.
"Evoco un ricordo, sembra che voglia dire frasi molto dure, c'è molta rabbia in questo pezzo ci sono frasi che non vanno prese ovviamente alla lettera 'beve champagne sotto ramadan' è solo un modo per dire 'predichi bene e razzoli male', racchiude un messaggio molto forte questo pezzo".
Messaggio che lo ha portato alla vittoria.

Leggi tutto l'articolo