Sarà colpa delle punture di Cantaridina? o sarà merito dei soldi di LUI?, NON facciamoci distrarre dalle classiche PUTTANATE.

 CONOSCENZA RENDE LIBERI per favorire l'incontro di idee anche diverse Morte della Repubblica: dalla mignottocrazia al fascismo tollerato, poco poco, piano piano..
con 2 commenti Mignottocrazia E.
Romano mentre canta " Meno male che Silvio c'é " ad una riunione di "papisti" Emanuela Romano, una delle protagoniste dei festini del premier, si occuperà di lavoro e industria a Castellammare di Stabia.
«Sono un tecnico», assicura lei.
“L’espresso” l’aveva fotografata con le amiche in Sardegna mentre mano nella mano col premier passeggiavano per il parco della villa.
Alla fine, dopo tanto penare, è arrivato un incarico anche per lei, l’ultima della “Papi girl” partenopee ancora senza poltrona.
A proposito di collaboratrici del premier: vi ricordate la storia delle infermiere pelviche che si disputavano la maggiore competenza nelle arti amatorie orali? ( vedi qui ed ancora prima qui) La notizia apparsa sul giornale francese ( Le Nouvel Observateur edizione del 06/08/2009 ) specificava trattavasi di iniezioni di  Cantaridina e di come la Gelmini lasciasse il passo alla più  esperta Carfagna.
Quelle intercettazioni furono trascritte e girarono tutte le redazioni dei giornali d’Italia, ma nessuno ebbe il coraggio di pubblicarne il testo per paura della reazione del pagliaccio dittatore di Arcore.
Anche perché ci fu un giovane studente che nel suo blog pubblicò una trascrizione che successivamente dichiarò inventata per fini satirici, ma che sembrava proprio reale e che fece venire il dubbio a moltissime persone.
Il giovane blogger fu querelato, blog chiuso ed ebbe parecchi guai che probabilmente ancora oggi sta passando.
Voglio segnalare quindi che almeno in questo caso nessuno in Italia ha avuto il coraggio di trascrivere quelle intercettazioni, neanche i più combattivi antiberlusconiani… Un po’ di fascismo che male fa… “La tolleranza illimitata – scrisse il filosofo liberale e antifascista Karl Popper – porta alla scomparsa della tolleranza.
Se estendiamo l’illimitata tolleranza anche a coloro che sono intolleranti, se non siamo disposti a difendere una società tollerante contro gli attacchi degli intolleranti, allora i tolleranti saranno distrutti e la tolleranza con essi”.
Karl Popper non Carlo Marx.
Voglio riferirmi a quel gruppetto di intellettuali di sinistra tra cui Ritanna Armeni e Sansonetti che hanno voluto non far mancare la loro solidarietà ai 400 fascisti che il 7 maggio si sono riuniti nella manifestazione nazionale svoltasi a Piazza della Repubblica a Roma.
A parte il [...]

Leggi tutto l'articolo