Saranonsarà

Hanno cominciato timidamente ad apparire da ieri anche nel nostro paese macchioline rosse sui davanzali delle finestre e ai balconi e qualcuno si chiede perché.
Si tratta della mobilitazione spontanea delle donne contro il femminicidio; una protesta silenziosa, pacifica, ma al tempo stesso carica di significato e di rabbia nata dall'orribile omicidio di Sara strangolata e poi bruciata dopo una discussione a Roma dall'ex fidanzato.
Questo evento tragico e insensato ha scosso le coscienze ed ha portato all'avvio di una campagna che dal web è passata sulle strade di tutta Italia.
Una protesta silenziosa che non riuscirà a fermare i femminicidi arrivati solo in Italia dall'inizio dell'anno a quota 55, ma vuole essere un messaggio di solidarietà alle vittime e di condanna per gli assassini e chi li giustifica, per chiedere che si faccia qualcosa, iniziando da un cambiamento culturale che punti a modificare le coscienze.
L’invito quindi rivolto a tutte le donne di Angolo Terme è quello di esporre alle finestre "un abito, un lenzuolo, una fazzoletto, qualsiasi cosa di colore rosso".
#Saranonsarà

Leggi tutto l'articolo