Sarkozy indagato e in libertà condizionata, interrogato per 25 ore

L'ex presidente francese Nicolas Sarkozy è stato iscritto nel registro degli indagati nell'inchiesta sui presunti finanziamenti libici alla sua campagna presidenziale del 2007 che segnò il suo trionfale ingresso all'Eliseo.
Lo scrive Le Monde. L'ex capo dello Stato è stato posto anche «sotto controllo giudiziario», una misura coercitiva simile alla libertà condizionata. Secondo il diritto francese questo può comportare restrizioni nei movimenti o un obbligo di informare il giudice sui propri spostamenti, come anche il divieto di andare all'estero o il divieto di contattare o incontrare determinati individui. Sarkozy è stato interrogato per 25 ore a Nanterre, dove c'è il polo anticorruzione della polizia francese. L'interrogatorio era stato interrotto per consentire all'ex capo dello stato di rientrare per la notte a casa.
La guerra in Libia e lo spettro del colonnello libico Muammar Gheddafi risvegliano dunque i peggiori incubi di Sarkozy. Le accuse sono state sempre respinte con vig...

Leggi tutto l'articolo