Sarri: «Higuain? Non pensavo fosse così forte»

«Pensare allo scudetto è ancora un'eresia? Noi adesso siamo quarti in classifica e non dobbiamo preoccuparci di guardare in alto».
Maurizio Sarri resta con i piedi per terra anche dopo la bella vittoria del suo Napoli contro la Fiorentina al San Paolo.
«Stiamo facendo bene, stiamo facendo un buono spezzone di campionato dopo aver fatto due punti nelle prime tre gare.
Però adesso non si può dire che possiamo essere competitivi ai massimi livelli, dobbiamo estraniarci da tutto e tutti come fatto all'inizio», dice ai microfoni di Premium Sport il tecnico, più che soddisfatto della prestazione dei suoi.
«Nel primo tempo siamo stati bravi a non concedere niente alla Fiorentina, che in Italia è la migliore squadra nel giocare la palla.
Come sta Higuain? Lo vedo sorridente, lo vedo sereno, lo vedo forte come mi aspettavo, forse anche di più.
Ha grande serenità dal punto di vista mentale», dice soffermandosi sulla condizione del 'Pipita', autore del gol-vittoria contro i viola.
«La squadra è cresciuta per la grande disponibilità dei giocatori, non avrei mai pensato che giocatori di questo livello potessero mettersi così a disposizione della squadra.
In fase offensiva la qualità è evidente, dietro abbiamo fatto fatica all'inizio anche perché abbiamo cambiato modo di difendere ma adesso stiamo crescendo.
Se preferisco vincere l'Europa League o lottare per lo scudetto? Non voglio rispondere, non si può scegliere, per noi la strada è così lunga che non dobbiamo pensare a maggio e a traguardi così importanti che sono lontanissimi.
Questa squadra per avere degli obiettivi deve ancora crescere», ribadisce Sarri.
A trascinare il Napoli oggi ci ha pensato anche il San Paolo: «Avevo chiesto il loro aiuto -dice il tecnico- e sono stati meravigliosi».
«Higuain? Lo vedo sorridente, lo vedo sereno, lo vedo forte come mi aspettavo, forse anche di più.
Ha grande serenità dal punto di vista mentale.
La squadra è cresciuta per la grande disponibilità dei giocatori, non avrei mai pensato che giocatori di questo livello potessero mettersi così a disposizione della squadra»: così l'allenatore del Napoli, Maurizio Sarri, ai microfoni di 'Serie A Live' su Premium Sport commenta la vittoria contro la Fiorentina.
«In fase offensiva la qualità è evidente, dietro abbiamo fatto fatica all'inizio anche perché abbiamo cambiato modo di difendere ma adesso stiamo crescendo».
«Se pensare allo scudetto è ancora un'eresia? Noi adesso siamo quarti in classifica e non dobbiamo preoccuparci di guardare in alto - dice - Stiamo [...]

Leggi tutto l'articolo