Savoia, italiani uniamoci una volta tanto,diamogli una sonora pernacchia di risarcimento...

Ballarò: "I Savoia chiedono 260 milioni E' il risarcimento per i 54 anni di esilio" Ecco la "bella" famigliola al completo ROMA - I Savoia chiedono 260 milioni di euro allo Stato italiano.
170 milioni di euro è la richiesta di Vittorio Emanuele; 90 milioni quella di suo figlio Emanuele Filiberto, più gli interessi.
Vogliono il risarcimento dei danni morali per i 54 anni di esilio.
Inoltre i Savoia vogliono la restituzione dei beni confiscati dallo Stato al momento della nascita della Repubblica Italiana.
Lo rivela un servizio che andrà in onda questa sera su Rai Tre a Ballarò.
La famiglia Savoia "ha chiesto ufficialmente i danni al Governo Italiano", anticipa la redazione del programma televisivo.
"La richiesta è arrivata circa 20 giorni fa con una lettera di sette pagine inviata al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e al presidente del Consiglio Romano Prodi dai legali dei Savoia Calvetti e Murgia.
Tra i motivi della richiesta di risarcimento illustrati nella lettera e spiegati da Emanuele Filiberto in un'intervista all'interno del servizio ci sono - spiega la redazione del programma - "i danni morali dovuti alla violazione dei diritti fondamentali dell'uomo stabiliti dalla Convenzione Europea per i 54 anni di esilio dei Savoia sanciti dalla Costituzione Italiana".
"Secca la replica del governo attraverso il segretario generale della presidenza del consiglio Carlo Malinconico che spiega -conclude la redazion di Ballarò.
"Il Governo non solo non ritiene di dover pagare nulla ai Savoia, ma pensa di chiedere a sua volta i danni all'ex famiglia reale per le responsabilità legate alle note vicende storiche".
Da la repubblica web A parte la cultura lasciata nei secoli soprattutto a Torino e nel Piemonte,a questa dinastia altro che consentirgli il ritorno, per sempre in Svizzera o dove vogliano, sono scappati dopo l'armistizio nel 1943 invece di difendere il popolo, delle gesta in Corsica con la non certificata uccisione del giovane tedesco e recentemente nell'inchiesta casino',prostituzione, andavano benissimo nella cronaca rosa per un verso e nella nera nell'altro, questi emeriti esemplari dal sangue blu ora chiedono pure il risarcimento per l'onta subita, a vita dovevano stare in esilio.
Italiani di destra,sinistra,laici e cattolici, uniamoci insieme e porgiamogli una sonora pernacchia, come risarcimento e serenita' per non averci ammorbato l'aria, anche se ora stanno recuperando il tempo perduto....

Leggi tutto l'articolo