Sbarchi fantasma e terroristi in Italia: ecco il risultato dei “porti chiusi” di Matteo Salvini

Mentre il ministro è intento a bloccare in tutti i modi le ong, un'inchiesta a Palermo rivela che altri soggetti riescono ad arrivare in Italia in tutta libertà a bordo di gommoni veloci. Se non presidiamo il Mediterraneo non sappiamo chi entra: ecco perché le navi italiane laggiù ci devono stare

Matteo Salvini non ha perso tempo e ha commentato così la notizia: «Altro che farne sbarcare altri o andarli a prendere con barconi e aerei, stiamo lavorando per rimandarne a casa un bel po' (faccina sorridente). Scafisti e terroristi: a casa!!!» scrive sulla sua pagina Facebook alle 8:48 del 10 gennaio.
Di cosa parla il ministro dell'interno? Dell'indagine denominata “ABIAD”, con cui la Procura distrettuale di Palermo ha fatto scattare il fermo per 15 indagati – 12 tunisini, un marocchino e due italiani – fra le province di Palermo, Trapani, Caltanissetta e Brescia. Tutti ritenuti membri di un'associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, al co...

Leggi tutto l'articolo