Sbocca Cantieri o sblocca malaffare? Di sicuro la creazioene dell’ennesima area grigia nel rapporto pubblico-privato.

Il 6 giugno, mentre il dibattito pubblico del paese si avvitava sui minibot  il Senato ha approvato il DDL “Sblocca Cantieri”, ovvero la conversione in legge del Decreto Legge 32/2019 del 18 aprile 2019 “Disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana e di ricostruzione a seguito di eventi sismici”.
Nella sostanza si tratta di un maxi-emendamento ad articolo unico che va a riformare il Codice degli Appalti (D. lgs n 50/2016), le cui norme vengono considerate dal legislatore, come “freni” al rilancio del settore.
Il DDL passa ora alla camera dove deve esser convertito in legge entro il 17 giugno.
Nota positiva: lo Sblocca Cantieri realmente “sblocca” l’attività edilizia legata alla Pubblica Amministrazione. Nota negativa: il come lo rischia di favorire criminalità, clientele politiche e corruzione, come sostiene anche il Pr...

Leggi tutto l'articolo