Scala dei pesi atomici, ieri. I Parte

Per calcolare la quantità di un elemento presente in un composto si usa questa  formula: Ptot / PAtomico .
Ma come si è arrivati a conoscere la scala dei pesi atomici? Come si può immaginare si ha bisogno di un elemento di riferimento per riuscire a dare a tutti gli altri un peso.
Visto che non si può ottenere un metodo di pesata diretta.
Quindi, il primo peso di riferimento fu l’idrogeno che, gli fu conferito il peso atomico pari a 1.
Successivamente, visto che la scala non era affatto affidabile, notando che la maggior parte dei composti aveva al loro interno l’ossigeno si presero come riferimento i composti binari che aveva al loro interno questo composto.
Da questa scala si ottenne che, l’Idrogeno aveva come peso atomico 1,008 rispetto all’ossigeno che aveva un peso calcolato pari a 15,99,  quindi arrotondato a 16.
In seguito, i fisici iniziarono ad optare ed assumere, come peso di riferimento l’ossigeno che veniva calcolato prendendo in esame soltanto l’isotopo O816 .
Invece, i chimici calcolarono la massa media dei tre isotopi, adoperando quella come massa di riferimento della scala dei pesi atomici.
Come risultato conclusivo si ebbe, che la scala dei chimici era diversa da quella dei fisici.
Perché gli isotopi di un elemento differiscono soltanto per il peso atomico.
Lorenza Taiti

Leggi tutto l'articolo