Scanno, iniziano i mormorii. Quando le cose concrete?

Scanno, dopo un primo periodo di entusiasmi ritornano i mormorii. Una volta a scuola si diceva ”e’ finita la ricreazione!!!!!”  ora bisogna fare i compiti. Tradotto nel linguaggio attuale possiamo dire “quando arrivano le cose concrete?”.
Sono ormai evidenti, ad esempio, i segnali di crisi del settore edile (da sempre il termometro della salute dell’economia) ma tutto sembra procedere come sempre. Si lavora sul quotidiano con iniziative volte ad incidere  sul consenso facile cambiando, peraltro, cose che  erano da tempo consolidate e condivise nel paese.
Ed allora?
Forti delle loro rendite di posizioni torna a farsi sentire la nostalgia del vecchio che a sua volta sotto sotto mostra la concreta volonta’ di tornare al comando.
Cosa dire?
Cu vuo’ f a trist a ch c’ capta
 
 
 

Leggi tutto l'articolo