Scarmarcio è Lo spietato, film Netflix

(ANSA) – ROMA, 21 MAR – Un viaggio lungo un quarto di secolo nell’universo della mala italiana raccontato attraverso la storia di Santo Russo, un gangster dalla mentalità yuppie, che si muove nella realtà caleidoscopica e vertiginosa della Milano da bere negli anni d’oro della moda, dei soldi facili, dell’arte d’avanguardia e della disco music.
Riccardo Scamarcio è ‘Lo Spietato’, che dopo un’uscita evento in cinema selezionati l’8-9-10 aprile, sarà disponibile su Netflix dal 19 aprile.
Diretto da Renato De Maria, e scritto dallo stesso De Maria insieme a Valentina Strada e Federico Gnesini, il film è liberamente ispirato a “Manager Calibro 9” di Pietro Colaprico e Luca Fazzo.
Scamarcio è Santo Russo.
Ad affiancarlo Sara Serraiocco, Alessio Praticò, Alessandro Tedeschi e Marie-Ange Casta.
Siamo a Milano, destinata a una crescita economica e criminale vertiginosa.
Santo Russo, calabrese dopo i primi furti e il carcere minorile, decide di intraprendere definitivamente la vita del criminale.