Schizzo ingannevole di un’immagine

Pennellate veloci e delicate ti descrivono… A tinte di azzuro fanno i tuoi occhi, a tinte candidamente rosate la pelle del tuo viso,   con un lieve tratto nero-grigio le fossette del tuo sorriso, apparentemente innocente, buono, pieno di Affetto.
  Perché voglio questo celeste ricordo di te? Perché ricordare il bello idealizzato di te? E non il brutto reale, vero, brutale?   Perché chi ama non vuole ferirsi, ma illudersi…   dal web 

Leggi tutto l'articolo