Schumi rinuncia al ritorno in F1

  La decisione annunciata sul sito ufficiale.
Sarà Badoer a guidare la monoposto.
Il pilota: «Ho fatto il possibile per i dolori al collo, ma non ha funzionato».
Montezemolo: «Sono dispiaciuto»   Michael Schumacher (LaPresse) MILANO - Niente da fare: il grande ritorno non ci sarà.
Michael Schumacher non sostituirà Felipe Massa alla guida della Ferrari nelle prossime gare di Formula 1.
Il pilota tedesco ha annunciato la sua decisione sul proprio sito ufficiale.
«Ho fatto il possibile per il temporaneo ritorno.
Con grande rammarico, non ha funzionato».
DOLORI - Il sette volte campione del mondo avrebbe dovuto salire al volante della Ferrari F60 a partire dal Gp d'Europa, in programma a Valencia il 23 agosto.
«Ieri sera - dice Schumi - ho informato il presidente Luca di Montezemolo e il team manager Stefano Domenicali.
Purtroppo, non sono in grado di sostituire Felipe».
Colpa dei dolori al collo, conseguenza dell'incidente in moto del febbraio scorso.
Schumacher scrive che «le fratture nell'area del collo e del capo purtroppo sono risultate troppo gravi.
Non siamo riusciti a risolvere i problemi, con il dolore emerso dopo il test privato al Mugello.
Dal punto di vista medico e terapeutico abbiamo provato di tutto».
GLI ULTIMI TEST - Il tedesco, che il 29 luglio aveva annunciato il clamoroso ritorno alle competizioni, è sceso in pista sul tracciato toscano lo scorso 31 luglio, quando ha provato una F2007.
Con la monoposto utilizzata dal Cavallino nel Mondiale di 2 anni fa, Schumi ha completato 67 giri.
«Dobbiamo vedere come reagiranno il mio corpo e i miei muscoli nei prossimi giorni», aveva detto dopo il collaudo.
Alla fine della scorsa settimana, il pilota ha provato a testare la sua condizione per due giorni al volante dei kart sulla pista lombarda di Lonato.
«Abbiamo avuto due ottime giornate sui Kart a Lonato.
Braccia, torace, spalle, collo: un allenamento eccellente, senza dubbio», diceva Schumi.
Evidentemente, il quadro è cambiato dopo le valutazioni delle ultime ore.
Fino alla clamorosa rinuncia.
Che ha costretto la Ferrari a un'improvvisa inversione di rotta: al posto di Michael, sarà Luca Badoer a guidare la monoposto nel gran premio d'Europa.
MONTEZEMOLO: «DISPIACIUTO» - «Sono molto dispiaciuto per il problema che impedirà a Michael di tornare a gareggiare» ha detto Luca di Montezemolo in una nota diffusa dalla casa di Maranello.
«In questi giorni avevo potuto apprezzare il grande impegno e la straordinaria motivazione che lo animavano - ha detto ancora Montezemolo - e che avevano [...]

Leggi tutto l'articolo