Scienza - Sezione Aurea

SEZIONE AUREA: si definisce sezione aurea di un segmento AB, il segmento AC tale che il rapporto tra AB ed AC , sia uguale al rapporto tra AC e CB Tale valore, detto rapporto aureo, è uguale a 1,618033989……etc RETTANGOLO AUREO: il rettangolo aureo è quel rettangolo tale che ha come lunghezza il rapporto aureo e per altezza 1.
Si costruisce come in figura.
Si noti che il lato di radicequadra di 5/2 corrisponde al raggio del cerchio il cui centro punta  sul lato PHI a 1/2                 SEQUENZA DI FIBONACCI:  quella sequenza numerica tale che la somma delle ultime due cifre sia uguale alla terza cifra.
1,1,3,5,8,13,21,34,55,89,144 ….
Dividendo una cifra per quella precedente, si ottiene un’approssimazione del rapporto aureo.
Essa è tanto più precisa quanto grande sia il valore delle cifre della sequenza utilizzate.
  SPIRALE AUREA:  se utilizziamo la sequenza di Fibonacci, affiancando man mano dei quadrati che hanno come lati tali valori, possiamo disegnare il quarto di cerchio corrispondente.
La continuità di questa linea diventerà una spirale logaritmica approssimata di fattore PI che cresce ogni quarto di giro                     TRIANGOLO AUREO: prendendo il lato di un pentagono regolare, si congiungono i suoi due vertici a quello del lato opposto ottenendo un triangolo isoscele il cui rapporto tra il lati sarà in proporzioni auree.
Si noti come la proporzione sia autoreplicante in DC, potendo continuare all'infinito.
                ANGOLO AUREO: prendendo una circonferenza si dividono gli angoli secondo il la proporzione aurea ottenendo 222.5° e 137.5°               Le prime tracce scritte riguardo la sezione aurea si fanno risalire alla scuola dei pitagorici nel VI sec.
AC, ed allo studio del pentagono regolare,  la cui distanza tra due vertici opposti ed un lato è il rapporto aureo.
L’argomento viene poi ripreso da Euclide nel III sec.
AC con la famosa definizione: “Si può dire che una linea retta sia stata divisa secondo la proporzione  estrema e media quando l’intera linea sta alla parte maggiore così come la maggiore sta alla minore”.
Nell’antichità il concetto era molto utilizzato.
Si può rilevare infatti che un gran numero di siti incorporasse, oltre a numerosi altri concetti matematici e geometrici  che per la storia ufficiale non erano stati ancora scoperti, anche le proprietà auree.
Solo per citarne alcuni, Stonehenge, il Tempio di Salomone, la Grande Piramide di Giza, il Partenone, Chartres de Notre Dame ( la prima chiesa costruita dai [...]

Leggi tutto l'articolo