Sciopero del sesso per Alyssa Milano: «Fate come me, noi donne dobbiamo avere il controllo sui nostri corpi»

Uno sciopero del sesso per mobilitarsi contro la legge anti-aborto varata dalla Georgia. È la proposta dell'attrice Alyssa Milano, che ha chiesto a tutte le donne americane di fare come lei «fino a quando non ci sarà restituita l'autonomia dei nostri corpi», come ha scritto su Twitter. Le sue posizioni e la polemica contro il governo dello Stato stanno facendo il giro del mondo.

La protagonista del telefilm "Streghe" da mesi lotta contro la cosidetta legge del 'heartbeat', perché vieta l'interruzione di gravidanza da quando si può riscontrare un battito cardiaco, vale a dire dalla sesta settimana, cioè quando spesso le donne non si sono neanche rese conto della gravidanza.
E dopo che il governatore repubblicano Brian Kemp ha firmato nei giorni scorsi la legge, a sostituzione di quella che permetteva l'aborto fino alla 20esima settimana di gestazione, la Milano ha guidato il boicottaggio a cui si stanno unendo un centinaio di attori e molte case di produzione che hanno affermato che...

Leggi tutto l'articolo