Sconto per il bollo delle auto d'epoca; si pagherà il 50% in meno

Buone notizie per i possessori di auto d'epoca.
Nella legge di bilancio 2019 è presente un'importante agevolazione sul bollo per i motoveicoli e gli autoveicoli di interesse storico e collezionistico di età da 20 a 29 anni dalla data di prima immatricolazione.
Il bollo ridotto del 50%.
sarà applicato indistintamente a tutti i veicoli a condizione che siano stati riconosciuti di rilevanza storica (tramite il Certificato di Rilevanza Storica e Collezionistica rilasciato da Asi, FMI e Registri di Marca) e che tale riconoscimento sia annotato sulla carta di circolazione.
Chi vuole ottenere lo sconto deve presentare alla Motorizzazione domanda di aggiornamento della carta di circolazione allegando l'originale e la fotocopia del certificato di rilevanza storica e collezionistica o, nei casi previsti dalla circolare prot.
n.
79260 del 4.10.2010, del certificato di iscrizione.
“E’ obbligo – ha detto soddisfatto il Presidente dell’Asi Maurizio Speziali – un ringraziamento pubblico a quanti della maggioranza di Governo hanno collaborato al positivo risultato”.
Per completezza d'informazione riportiamo il testo della norma che si aggiunge all'articolo 63 della legge 21 novembre 2000, n.342, il comma 1-bis: ''1-bis.
Gli autoveicoli e motoveicoli di interesse storico e collezionistico con anzianità di immatricolazione compresa tra i 20 e i 29 anni se in possesso di certificato di rilevanza storica di cui all'articolo 4 del decreto ministeriale 17 novembre 2009, rilasciato dagli enti di cui al comma 4 dell'articolo 60 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n.
285, e qualora tale riconoscimento di storicità sia riportato sulla carta di circolazione, saranno assoggettati al pagamento della tassa automobilistica con una riduzione pari al 50%''.

Leggi tutto l'articolo