Scoperte piante di canapa dalla GdF

BOSCOREALE - Una piantagione di canapa indiana è stata scoperta dai militari del Gruppo di Torre Annunziata della Guardia di Finanza a Boscoreale.
Il proprietario, un agricoltore originario di Poggiomarino, di 63 anni, è stato arrestato con l'accusa di produzione illecita di sostanze stupefacenti.
Le piante sono state rinvenute all'interno di una serra solitamente utilizzata per la coltivazione di ortaggi.
I finanzieri del gruppo di Torre Annunziata hanno operato a seguito di una breve ma intensa attività info - investigativa che li ha condotti a passare al setaccio vari punti del comprensorio vesuviano.Secondo quanto è stato riferito dai tutori dell'ordine all'interno della serra erano stati occultati tre arbusti dell'altezza di oltre due metri e mezzo, carichi di fogliame.
Secondo i calcoli della Guardia di Finanza avrebbero prodotto circa 27 chilogrammi di stupefacente, destinati poi ad essere immessi sul mercato.
Per fortuna grazie al blitz di ieri questa eventualità è stata del tutto scongiurata.
Non è la prima volta che i tutori dell'ordine si imbattono in simili piantagioni.
Sovente le piante vengono nascoste negli ambienti più disparati per non destare l'attenzione degli investigatori.
Ciò nonostante le Fiamme Gialle, facendo sfoggio di estrema professionalità e determinazione, riescono a scovare i nascondigli e ad assicurare alla giustizia gli artefici di simili tranelli che, a loro volta, si rivelano estremamente redditizi.
Alla vista degli uomini in divisa l'agricoltore non ha potuto far altro che accettare di seguirli in caserma.
Da lì, dopo l'espletamento delle formalità di rito, l'uomo è stato trasferito in carcere e messo a disposizione della competente autorità giudiziaria.

Leggi tutto l'articolo