Scritta minatoria contro sindaco Lega

(ANSA) – TERNI, 24 FEB – Una scritta “minatoria” contro il sindaco di Terni Leonardo Latini, della Lega, è comparsa su un muro della biblioteca comunale, tra piazza Solferino e quella della Repubblica.
A denunciarlo è il segretario umbro del partito, on.
Virginio Caparvi.
“Latini attento ancora fischia il vento” recita la scritta, accanto una falce e martello.
Secondo quanto risulta all’ANSA, della scritta si sta occupando la Digos.
Non è molto visibile in quanto alle spalle di un’edicola.
Non è ancora chiaro quando sia stata tracciata.
“Dopo i vergognosi insulti al ministro Matteo Salvini riportati su un muro a Parma e in altre città – ha sottolineato Caparvi -, un altro episodio di intolleranza contro il nostro partito e i suoi esponenti si è verificato in Umbria.
I parlamentari e tutti gli eletti del movimento politico Lega Umbria, il coordinamento di Terni e i consiglieri comunali, esprimono la massima solidarietà al sindaco e respingono questi vergognosi attacchi alla democrazia”.
(ANSA).