Scuola sicura

Il Sindaco Clima teso alla scuola media Bertoli dopo l'incendio che, ormai più di un mese fa, aveva colpito la struttura.
Da qualche giorno (19 aprile) sono cominciati i lavori per la manutenzione ordinaria del marciapiede ma, a detta di un genitore, il cantiere non era stato correttamente segnalato, tanto che ha deciso di rivolgersi all'Asl, la quale ha fatto subito scattare i controlli da parte delle autorità preposte.
Secondo il genitore, il cantiere, oltre a non presentare un'adeguata cartellonistica, risultava «pericoloso, non correttamente segnalato, con l'area dei lavori facilmente accessibile al personale estraneo e mezzi in azione in presenza dei ragazzi».
Inoltre, lo stesso genitore, preoccupato per l'incolumità degli studenti, segnalava anche la mancanza di un punto di raccolta per i ragazzi, sollevando una più generale cattiva gestione dei problemi a seguito dell'incendio.
I lavori in questione, nello specifico, riguardano il rifacimento della pavimentazione per far sì che regga il peso di mezzi pesanti e ambulanze, aumentando la sicurezza dell'intera area.
Rassicurazioni arrivano da parte del primo cittadino, Andrea Pozzo.
«Siamo stati informati di una denuncia alle autorità in merito alla sussistenza di un pericolo per la sicurezza dei ragazzi – spiega –: abbiamo invece ricevuto dall'Asl ampie rassicurazioni che oggettivamente non ricorreva alcun pericolo per gli alunni.
La notizia mi rasserena: le lezioni continueranno regolarmente senza alcuna interruzione».
Dagli accertamenti è emerso che l'ingresso alla scuola dall'esterno è inaccessibile a terzi, coerentemente con le regole di precauzione per una struttura che ospita minori.
«Quello che più mi interessa è la sicurezza degli studenti – ha concluso Pozzo –: avevo chiesto autorevolezza e responsabilità, come si conviene a un istituto che serve un'area di pregio come Pasian di Prato.
Vedo che si è lavorato sul punto».

Leggi tutto l'articolo