Se all'improvviso siete tornate single...

Mamme, datevi al poker o all'arrampicata, o a fare l'orto sul balcone; se siete tornate single, cercatevi una passione che vi aiuti a fare "lievitare" l'autostima, va bene anche il gioco meglio se non d'azzardo! L'altro giorno ho visto una puntata dell'edizione americana di Masterchef, e alle semifinali è stata eliminata una certa Signora Monti , neodivorziata e con un bambino di otto anni.
Nel consueto discorsetto che i concorrenti fanno al momento della straziante riconsegna del grembiule, Monti ha ringraziato i Giudici perché partecipare al programma l'aveva aiutata a trovare il coraggio di ricominciare.
Dietro a quei fornelli è riuscita a far lievitare la sua autostima come un sufflé e, pazienza, se non ce l'ha fatta! La sua vittoria personale vale molto di piu' dei 250.000 dollari di premio finale e scrivere un libro di ricette.
E' arrivata distrutta, con un marito che l'aveva lasciata e una vita da rimettere insieme.
E il sarcastico consiglio che " l'apple pie viene meglio se, mentre affetti le mele, immagini che siano la faccia del tuo ex".
Tutto merito di una passione, che può essere per qualsiasi cosa, dall'arrampicata al coltivare l'orto sul balcone, come ho già scritto prima.
Conosco il senso di fallimento interiore che genera la fine di una relazione, di una convivenza, di un matrimonio.
Quel vuoto, quel tormentarsi con domande senza risposta, tra rabbia e frustrazione.
Invece, guadatevi intorno e trovate qualcosa che riesce a generare ancora in voi un piccolo palpito, anche il piu' banale degli interessi può diventare un collante per l'autostima.
Per me, per esempio, ha funzionato il poker (non pensate male, non come gioco d'azzardo, non è per me).
Tre care amiche si vedevano tutti i Venerdì sera a giocare, ma avevano problemi a trovare un quarto.
Così hanno deciso di insegnare a me.
Mamma mia, io, che a malapena chiudevo una partita a scala 40, mi sono divertita un sacco.
Ho ricominciato a vedere amici (uomini), ad uscire (non scommettevamo soldi, solo cene), a fare giochi di strategia che mi sono stati utili perfino dopo, perché è proprio vero quello che dicono, e cioè che il poker è una metafora della vita.
E chi se lo aspettava? Quindi, attaccatevi anche voi a quello che vi ispira così, sul momento, come a una liana che vi aiuterà ad attraversare la palude in cui siete.
E' l'inizio, una scintilla, ma innescherà una corrente che vi farà sentire vive di nuovo, come madri, ma soprattutto come donne.
  Tanto anche l'amore, prima o poi, arriverà!    

Leggi tutto l'articolo