Se voi non perdonate, neppure il Padre vostro che è nei cieli perdonerà le vostre colpe.Marco 11:26

Il perdono è il frutto dell'amore, chi non ama è difficile che possa perdonare.
Chi è debole spiritualmente è difficile che possa perdonare e chi non perdona viene trascinato in un vortice di rancore, di odio e di vendetta da cui è difficile uscirne.
La mancanza del perdono produce liti, divisioni, pensieri cattivi, si lascia il posto al male a scapito del bene.
È importante perdonare immediatamente, si evita così di non caricarsi di un peso che nel tempo ci schiaccia.
Più il tempo passa e più si accende l'odio, nella mente è sempre presente il pensiero alla stessa persona che ci ha fatto un torto e ci si priva della tranquillità e della pace.
Chi ha lo spirito di Dio è in grado di non offendere e se viene offeso è in grado di perdonare, perchè c'è una differenza sostanziale fra i figli di Dio e i figli del mondo.
I Figli di Dio hanno ricevuto lo spirito di Dio e il primo frutto dello spirito è l'amore e il mondo non può rivevere questo amore e, quindi, non può perdonare di cuore.
I Figli di Dio sono la luce del mondo, il sale della terra essi possono e hanno il dovere di perdonare e mai condannare, di riprendere e correggere con amore come operatori di pace.
Ogni volta che veniamo offesi, pensiamo a quante volte al giorno offendiamo Dio con le nostre azioni e pensieri.
Se Lui perdona noi per le nostre debolezze, perchè noi non perdoniamo gli altri per le loro mancanze dei nostri confronti?

Leggi tutto l'articolo