Sea Watch, Strasburgo chiede assistenza ma non lo sbarco

La Corte di Strasburgo ha chiesto all’Italia di “prendere il prima possibile tutte le misure necessarie per assicurare ai ricorrenti cure mediche adeguate, cibo e acqua”.
Per i minori non accompagnati è stato chiesto al governo di garantire anche una “tutela legale” adeguata.
Lo ha reso noto la stessa Corte che non ha però accolto la richiesta dei ricorrenti di ordinare all’Italia il loro sbarco.
Sulla questione è intervenuto anche anche Macron, il quale a Cipro ne ha parlato con Conte.
“Bisogna applicare tre principi – ha detto il presidente francese -: il principio dello sbarco nel porto più vicino, cioè l’Italia, il principio della distribuzione dell’onere”, dal quale la Francia non si è mai sottratta, “e infine il diritto, ovvero dobbiamo fare in modo che le ong rispettino le regole”.
Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, torna stamani sul caso della nave Sea Watch: “Sbarco degli immigrati? – dice – Solo se prenderanno la via dell’Olanda, che ha assegnato la bandiera alla Sea Watch, o della Germania, paese della Ong.
In Italia abbiamo già accolto, e speso, anche troppo”.
Sulla nave Sea Watch, “non c’è una bandiera italiana, ma olandese – ribadisce il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli –.
L’Italia è il Paese che ha salvato il maggior numero di vite umane in questi anni, ma è finita l’epoca dei Renzi e dei Gentiloni.
E’ ovvio che noi apriremmo un nostro porto come fosse un corridoio umanitario per farli sbarcare, ma immediatamente dopo mandarli in Olanda”.
Toninelli, a Mattino cinque, ha richiamato anche ad “una Europa solidale che si assume le proprie responsabilità“.
Intanto il presidente del Pd, Matteo Orfini, e il parlamentare Fausto Raciti hanno presentato un esposto alla Procura di Siracusa contro il Governo nazionale.
Accompagnati dall’avvocato Giuseppe Calvo, hanno depositato la denuncia a firma di numerosi esponenti Pd al sostituto procuratore Andrea Palmieri.
“Riteniamo siano state commesse – ha detto Orfini – violazioni di legge come sul caso Diciotti.
I migranti sono trattenuti in modo illegittimo sulla Sea Watch ma a nostro avviso ci sono altri punti di arbitrarietà e illegittimità”.
Il Pd chiede – nel frattempo – “al presidente della Camera di intervenire formalmente“ sul fatto che Maurizio Martina e Matteo Orfini siano indagati per aver contravvenuto al divieto di avvicinamento alla Sea Watch: “viene leso il nostro dovere di funzione ispettiva.
Chi altri se non i [...]