Securpol licenzia, insorge l’Ugl

Economia e Lavoro
sab 24 Mar 2018
Securpol licenzia, insorge l’Ugl
Annunciato l'esubero di sei dipendenti in servizio alla Snam di Poggio Renatico. Il sindacato: “Ritorsione contro di noi”

“Ritorsione antisindacale”. Così il sindacato Ugl attacca l’istituto di vigilanza Securpol che ha comunicato l’esubero di sei dipendenti collocati nel servizio pomeridiano e notturno presso l’impianto Snam di compressione del metanodotto di Poggio Renatico.
Secondo quanto riferisce il sindacato, la società avrebbe preconfigurato il licenziamento del personale “in esubero e non collocabile diversamente in altro incarico” a partire dal 1° aprile. “Una scelta motivata dall’azienda come conseguente ad un cambio d’appalto della Snam che ricorrerebbe alla videosorveglianza piuttosto che al servizio ci controllo delle guardie giurate”, spiega il sindacato che però non sembra affatto convinto da questa motivazione, ritenendo anzi che si tratti di una sorta di ritorsione verso l’Ugl stessa: “A nostro p...

Leggi tutto l'articolo