Sei mesi....

Oggi ho realizzato che sono passati sei mesi esatti da quando ho salutato mio padre per l'ultima volta.
Non credevo che sarei riuscita a prendere in mano le redini della famiglia e proseguire con la mamma la nostra vita.
Lui era l'alfa e l'omega in casa nostra, riempiva lo spazio sia fisicamente che moralmente, era la roccia che niente e nessuno avrebbe potuto frantumare.
Al suo confronto io mi sono sempre considerata un sassolino, piccolo piccolo, che non avrebbe avuto la forza di muovere niente...
Invece a sei mesi di distanza mi sembra già di avere spostato le montagne, anche se tanto ancora mi resta da fare.
Penso questo dipenda in gran parte da lui...perchè credo che la sua energia non possa essersi dispersa nelle ceneri che sono rimaste di lui, deve per forza essere uscita, espandendosi nell'aria e invadendo la nostra casa e le nostre vite, per permetterci di continuare a vivere anche senza di lui.
Questa forza che sento e che mi fa affrontare ogni cosa come fosse una sfida, ma con la certezza che comunque la vinco io, da qualche parte arriva.
Sarà in parte nel DNA, nel carattere (che comunque da lui mi vengono), ma ogni giorno che passa, ringrazio di averlo avuto per tutti questi anni e di avergli detto ogni giorno quanto gli volevo bene.

Leggi tutto l'articolo