Sei un poeta "tardivo", perlomeno nel senso che hai cominciato a pubblicare molto tardi

Carlo Romano
con Aurelio. Chiacchiere
conversazione con Aurelio Valesi
Aurelio Valesi è nato a Genova nel 1935. Ha lavorato per qualche anno in una società di navigazione. Successivamente si è trasferito a Parigi, impiegato in vari uffici. Rientrato in Italia si è occupato di traduzioni commerciali ma ha trovato il tempo per farne di letterarie. E’ uno dei traduttori italiani, per conto dell’editore Sugar, del Marchese de Sade. Per lo stesso editore ha tradotto Sade prossimo mio di Pierre Klossowski. Ha, fra l’altro, tradotto Le sollazzevoli istorie di Balzac per Feltrinelli e testi di Rabelais, Apollinaire, Paulhan per il Melangolo.
Le raccolte delle sue poesie sono state tutte pubblicate dall’editore Sabatelli di Savona. Questi i titoli:
Annuario, 1984, pref. di Adriano Guerrini;
Archivio, 1985, pref. di Pino Boero;
Documenti, 1987, pref. di Francesco De Nicola;
Deposito, 1992, pref. di Marco Ercolani;
Silenziario, 1994, pref. di Stefano Verdino;
Stilario, 1996, pref. di Graziella Co...

Leggi tutto l'articolo