Sensazioni...

Credo sia stata la prima volta da quel giorno che mi è mancato quel piccolo gesto, che mi è mancato quel piccolo rito.
In questi anni tutto è cambiato lì attorno...
I pali sono spariti dal fienile, il fienile circondato dalle reti di protezione del campo di golf, niente sarebbe più come allora.
Oggi mi sono ritrovato a pensare a quei momenti, al lento avvicinarsi, al vedere se i biglietti erano ancora al loro posto, alle volte che li ho aperti per rileggere quei pensieri, per rileggere le parole che non ero riuscito a dire alle persone che per me avevano significato qualcosa di speciale, alle volte che mi sono seduto per qualche minuto sull'erba a lasciare che lo sguardo si perdesse sulle cime che circondano quel prato.
Mi sarebbe piaciuto poterlo fare anche oggi: talvolta ritornano le stesse sensazioni di quegli anni, ti sembra di rivivere lo stesso periodo grigio di allora.
Quei pochi minuti, quei piccoli momenti passati ad osservare quei pensieri avevano la capacità di riportarti come per magia alla realtà, quella realtà che magari ti ostinavi a negare per non voler accettare che i tuoi sogni avessero preso una strada diversa da quella che avresti voluto.
C'è stato un momento in cui mi sono affacciato sulla parte posteriore del fienile, pur sapendo che non ci avrei trovato nulla.
Pioveva, mi sarebbe piaciuto sedermi sull'erba come allora a ripensare a quei momenti...
ma non sarebbe stata la stessa cosa.
Forse fa parte dei cambiamenti inevitabili...
quando il luogo non è più lo stesso...
quando siamo noi stessi ad essere cambiati...
ma oggi ho sicuramente sentito dentro di me un grande vuoto...
Sappada, 7 agosto 2011
precedente

Leggi tutto l'articolo