Senza Pelle

Pedalo lungo la strada cercando di raggiungere il tramonto.
Nel cervello un radio sintonizzata male.
Scendo dalla bici e a piedi nudi mi dirigo verso le nuvole che cambiano forma e mi rendono difficile il tragitto.
Guardo la mia ombra, conto i miei passi, la mente si libera, mi spoglio della mia pelle, mi sento iniettare una serie di pensieri sconcertanti.
Adesso ho paura.
Mentre ti seguivo mi sono persa.

Leggi tutto l'articolo