Seppie

Avete presente quegli esserini bianchi e mollicci, che potete incontrare già cadavere dal pescivendolo? Le seppie.
Ecco, le seppie da vive sono tutta un'altra cosa.
Metasepia pfefferi, by Jenny Huang su Wikimedia Commons.
Nè bianca nè molliccia, vedete? E che colori.    Non ho mai considerato i molluschi interessanti, finchè anni fa non vidi per caso un documentario sulle seppie.
Che sono intelligenti, persino graziose (quelle piccine), con occhi sorprendentemente sviluppati, e la pelle in grado di cambiare colore.
Infatti sono capaci di mimetizzarsi per sfuggire ai predatori, per esempio i delfini -simpaticissimi per carità, ma se sei una seppia cerchi di frequentarli il meno possibile-.
Ma la cosa veramente fica impressionante è che comunicano tra loro proprio tramite questi cambiamenti di colore.
Ecco perchè ci vedono tanto bene: che senso ha salutare qualcuno diventando verde, se poi sei cieco come una talpa, o vedi solo in bianco e nero? Baby seppia che si camuffa, by Raul654 su Wikimedia Commons.
  Sembrano insegne al neon, i colori sulla loro pelle viaggiano, lampeggiano, cangiano.
E mentre nuotano hanno questa specie di gonnellino che veleggia attorno a loro, ondulando.
A me fanno venire in mente le polinesiane che fanno la hula.
Il gonnellino in realtà è dato dalla somma delle due pinne che la seppia ha ai lati della testa, dentro cui sta il famoso osso -che Montale conosceva bene, così come tutti i canarini in gabbia-.
Ovviamente le seppie hanno i tentacoli (8), ma -sorpresa!-anche le braccia.
Due per essere precisi.
Prima che vi immaginiate chissà cosa vi informo che tali braccia sono sempre dei tentacoli, solo che siccome sono diversi dagli altri cambiano nome.
Perchè gli zoologi amano complicarsi l'esistenza, con delicato masochismo.
Ricordo che rimasi così affascinata da quel documentario da chiedermi seriamente se fosse il caso di imparare a nuotare, in primis, e ad immergermi con le bombole successivamente.
Poi mi sono resa conto che non è che la seppia sta lì, al largo della costa adriatica, aspettando proprio te col tuo brevetto da sub.
E se anche ti aspetta, non è detto che poi si esibisca più di tanto.
E naturalmente le seppie più graziose sono tutte tropicali, o che so io.
Quindi mi sono limitata a guardarmi qualche video su youtube, tipo questo qui sotto, e farla finita.
Anche se a nuotare ho imparato.
Male.

Leggi tutto l'articolo