Sequestro Moro: i bassi Servizi di via Fani

I BASSI SERVIZI DI VIA FANI:
47 MORTO CHE PARLA, PARLA, PARLA...
Ma er cecato e li cecati nun ce sentono. Effetti collaterali der cechismo: sordità, mutismo, perdita della memoria e avanzamento di carriera
I morti parlano, e danno i numeri a chi li ascolta.
Ma la banda de li cecati, ahimè, è sorda. Il povero Iozzino ha un bel da fare per farsi sentire: «L’Alfasud della Digos targata Roma S88162 - dice - prima è parcheggiata sul marciapiede, e dopo viene fatta retrocedere, fino a coprire dei reperti. Guardate le mie foto. Quando l’auto arriva, il mio corpo è ancora coperto da un giornale. Quando vengo ricoperto da un lenzuolo, l’Alfasud è ancora sul marciapiede, e solo dopo arretra».

Ma la dottoressa Laura Tintisona, primo dirigente della Polizia di Stato e ufficiale di collegamento fra questa e la Commissione Moro, non ci sente da quest’orecchio e non ci vede da quest’occhio. Sostiene che l’auto della Digos – come le hanno riferito – si spostò sul marciapiede per agevolare le ope...

Leggi tutto l'articolo