Sergio De Simone, il bimbo napoletano di 8 anni vittima dei nazisti: prima usato come cavia umana e poi barbaramente ammazzato. Ecco la sua storia da brividi, giusto per rinfrescare la memoria a quelli che "hanno fatto anche cose buone"...

 

.
seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping
.
 
Sergio De Simone, il bimbo napoletano di 8 anni vittima dei nazisti: prima usato come cavia umana e poi barbaramente ammazzato. Ecco la sua storia da brividi, giusto per rinfrescare la memoria a quelli che "hanno fatto anche cose buone"...
Storia di Sergio De Simone, il bimbo napoletano che fu cavia e vittima in un lager nazista
Il bambino napoletano Sergio De Simone, originario del Vomero, fu l’unico italiano sottoposto a sperimentazione medica in un campo di concentramento nazista. Il bimbo di appena 8 anni fu prima trattato come una cavia umana e poi ammazzato insieme ad altri 19 compagni di sventura. Dopo anni di oblio nel Giorno della Memoria si ricorda anche il suo sacrificio.
Aveva otto anni, Sergio De Simone, quando dal quartiere napoletano del Vomero venne deportato prima ad Auschwitz e poi ad Amburgo e qui sottoposto a sperimentazioni pseudoscientifiche prima di essere ucciso. La sua colpa? L'origine ebraica e il vivere in...

Leggi tutto l'articolo