Serie A - Mou "Balotelli chi? Mica è Maradona..."

Ancora ruggini fra José Mourinho e Mario Balotelli dopo l'esclusione dell'attaccante nerazzurro nella partita contro la Fiorentina.
Lo Special One lo ha punito per motivi disciplinari e SuperMario potrebbe saltare anche la trasferta di Torino.
Inter-Fiorentina doveva essere la sua partita, ma a pochi minuti dal fischio d'inizio il suo nome non compariva tra i titolari scelti da José Mourinho per affrontare la squadra di Prandelli.
Quaresma? Ma che ci fa Quaresma in campo? E Balotelli? Mah, avrà deciso di farlo partire dalla panchina...
e invece no, tra i sostituti c'è solo Mancini.
Mario Balotelli compare in cappotto sulle tribune di San Siro, intento a mandare sms con il cellulare: è stato messo in castigo ancora una volta, per essere arrivato in ritardo all'allenamento di rifinitura, una "bravata" non particolarmente gradita a Mourinho, specialmente dopo la Caporetto del Camp Nou, che costringerà i nerazzurri a conquistarsi la qualificazione agli ottavi sul proprio campo nell'ultima partita contro il Rubin Kazan.
E chissà cos'avrà pensato lo Special One quando Milito si era avvicinato alla panchina tenendosi una mano su una coscia dolorante: "Eh no, Principe...
in panchina non abbiamo nessuno...
fai il bravo, stringi i denti e resta in campo".
Dopo aver saltato il big-match contro la Fiorentina, Balotelli rischia ora di figurare fra i "tribunati" anche nella trasferta dell'Olimpico contro la Juventus, quando i nerazzurri si giocheranno una fetta importantissima del tricolore, almeno un terzo della bandiera.
"Dopo una gara giocata così bene dai tre attaccanti che ho mandato in campo, non mi sembra che nella prossima gara vedrete Balotelli - ha annunciato Mourinho al termine della partita - non capisco perchè si debba parlare quando una squadra gioca così bene come ha fatto l'Inter oggi sia una mancanza di rispetto parlare di un giocatore che non era in campo".
Sfortuna di Balotelli, proprio nel giorno della sua punizione si è visto un Quaresma quasi incontenibile sull'erba di San Siro, il vero Mustang pagato 18 milioni abbondanti di euro per il quale, finora, il popolo nerazzurro si è messo più che altro le mani nei capelli dalla disperazione.
Oggi (lunedì) Balotelli si allenerà con la Primavera (non per ulteriore punizione, specifica Mourinho, "ma perché domenica non ha giocato") e l'unica speranza di poterlo vedere in campo a Torino sta proprio nell'entità dell'infortunio di Quaresma, che ha sofferto un problema muscolare nel finale di gara.
"La sua esclusione era una mia opzione, la squadra ha vinto e [...]

Leggi tutto l'articolo