Serie A - "Solo l'Inter può perdere lo scudetto"

Ranieri e tutti i protagonisti della 14esima giornata di serie A.
Il tecnico della Roma ritieme che il divario tra l'inter e le inseguitrici sia incolmabile.
Atalanta-Roma Claudio Ranieri (allenatore Roma): "Nn so se la Juve non sia più l'anti-Inter a questo punto, ma so che questo scudetto può perderlo solo l'Inter: la squadra nerazzurra si deve guardare solo da se stessa.
Quanto a noi prendiamo questi tre punti a Bergamo che sono utilissimi e che ci consentono di guardare avanti con maggiore tranquillità.
Vucinic ha giocato una grande partita, evidentemente sta ritrovando la sua migliore condizione, ne aveva bisogno, aveva bisogno di tempo.
E ora che sta migliorando sta diventando  anche lui fondamentale.
Evidentemente è solo una questione di continuità.
Ma anche oggi qualche problema lo abbiamo avuto, e a tratti siamo anche stati fortunati".
Cagliari-Juventus Ciro Ferrara (allenatore Juventus): "La Juventus non è stata dominata.
Abbiamo subito un gol molto bello ma evitabile nel primo tempo.
Sarà il caso di essere più attenti nelle situazioni da palla ferma.
Abbiamo fatto di tutto per pareggiare la partita, ma non siamo stati precisi e Marchetti è stato bravissimo.
Di sicuro i miei giocatori non hanno responsabilità.
Cambiare la posizione di Diego? Da trequartista tocca già molti palloni.
Oggi però c'è stato qualche problema con Marchisio, perché si doveva andare a prendere maggiormente palla tra le linee.
Diego ha delle qualità importanti.
Cercherò di spronarlo ulteriormente per giocare più vicino alla porta.
Non ci saranno provvedimenti particolari in settimana.
Ogni sconfitta ha la sua storia e io non mi sento di rimproverare nulla ai miei ragazzi.
Con il Bordeaux abbiamo fatto una brutta prestazione, ma oggi abbiamo fatto una gran gara.
Non è tutto da buttare.
È verissimo che siamo partiti molto forte, ma poi abbiamo avuto diverse assenze e problemi un po' in tutti i reparti.
Non c'è continuità di rendimento.
Ma parlare dei singoli non è giusto".
Nené (attaccante Cagliari): "Sono felicissimo per questo gol e per le soddisfazioni che mi sto togliendo.
Diego? Giocatore straordinario, lo ammiravo già quando era nella prima squadra del Santos e io ero solo un ragazzo della giovanile".
Massimiliano Allegri (allenatore Cagliari): "Abbiamo giocato un primo tempo eccellente anche se la Juventus nel secondo tempo, così come era logico attendersi, è venuta fuori per metterci in difficoltà.
Siamo stati attenti, quadrati, giocando con attenzione senza però dimenticare mai di giocare al calcio perchè [...]

Leggi tutto l'articolo