Sessantamila occupati in meno in tre mesi: il decreto dignità è fallito.QUESTA E LA REALTÀ OLTRE LE BALLE CHE RACCONTANO.

Sessantamila occupati in meno in tre mesi: il decreto dignità è fallito
Il provvedimento grillino compie il primo anno. Proprio quando l’Istat certifica a settembre un calo dell’occupazione, con una diminuzione dei contratti a tempo indeterminato e il record di oltre 3,1 milioni di quelli a termine. E pensare che Di Maio aveva detto che avrebbe “abolito la precarietà”

Sessantamila posti di lavoro persi in soli tre mesi, da luglio a settembre. Con un calo dei contratti a tempo indeterminato e il boom di quelli a termine, che superano ormai i 3,1 milioni. Il numero più alto di sempre. Il decreto dignità compie il suo primo anno. E i dati Istat (riferiti al mese di settembre) confermano il fallimento del provvedimento voluto dai Cinque Stelle, che proprio 12 mesi fa terminava il suo periodo transitorio ed entrava a pieno regime. Con la stretta sulla durata e il rinnovo dei contratti a tempo determinato che, nelle intenzioni di Luigi Di Maio allora ministro del Lavoro avrebbero dovuto ...

Leggi tutto l'articolo