She eats books

Quindi, questo è il mio blog.
Sono una 17enne qualunque della provincia di Milano, una delle tante vittime innocenti della propria spavalderia che le ha portate ad iscriversi al Liceo Classico, teatro di sacrifici di passioni e di sogni, immolati sulla cattedra della professoressa di greco, incubo più ricorrente delle vittime.
Ho deciso di aprire questo blog perchè penso che mi potrebbe aiutare a riscoprire il mio amore per la lettura, che da troppo tempo è stato spento con la gelida acqua del mondo reale, e poi perchè scrivere è una delle mie grandi passioni.
Non sono qui per giudicare i libri (anche se lo farò, questo è indispensabile), ma solo per consigliarvi quelli che a me, modesta lettrice, sono apparsi i migliori con cui addolcire le mie giornate.
Ah, il titolo è riferito all'espressione che mia nonna usa nei miei confronti quando mi vede leggere e guarda speranzosa mio fratello, sperando che anche lui un giorno si converta: Non posso aggiungere altro...
Posso solo augurarvi una buona permanenza nel mio blog e dirvi che accetto commenti di ogni genere, sia positivi che negativi.
Grazie mille per aver letto questo post :)

Leggi tutto l'articolo