Show, contratti o calcio? Comanda Sky!

Glmdj     di P.
Cicconofri   Guardando le ultime giornate di campionato e seguendo i pre e post partita di Sky, qualcuno si sarà chiesto se al centro delle attenzioni dell’emittente televisiva ci sia ancora il calcio.
Nel salotto di Sky, la conduttrice Ilaria D’Amico in occasione dell’ultima giornata di campionato, introduce sky calcio show, leggendo una accorata lettera in cui spiega i motivi dell’intervento di Sky a gamba tesa sul caso Parma.
In poche parole: siamo noi che vi paghiamo, siamo come che decidiamo cosa dovete fare.
Il diniego di Benitez e di tutto il Napoli di presentarsi ai microfoni di Sky per le interviste post-partita, porta la conduttrice a fare un’ulteriore precisazione accusando la società partenopea di “inadempienza contrattuale”.
In poche parole: siamo noi che vi paghiamo preziosamente anche il tempo e l’esclusiva post partita, quindi non state rispettando il contratto.
Una nuova puntata vede la discesa in campo di Caressa, che ieri ha fatto visita a Collecchio presentando ai giocatori del Parma l’ipotesi di un programma tv che accompagni la società fino a fine stagione.
Insomma: nella tragica situazione, visto l’interesse collettivo suscitato e visto che mettono i soldi, perché non guadagnare qualcosa in più studiando un nuovo programma televisivo? (Link) Mentre beviamo il the caldo, come suggerisce spesso il condirettore di Sky durante le sue telecronache, e richiamando alla mente quella “funzione sociale” evocata alla viva parroco da Tavecchio, riflettiamo sulle continue strumentalizzazioni che di questo sport fanno più o meno tutti.
Dicono che lo fanno per i tifosi, il dubbio è che sia solo per interesse.
  http://www.giulemani...lio.asp?id=4137

Leggi tutto l'articolo