Show must go on

E va bene, scendo di altri tre livelli e scavo ancora.
Mi modello una grotta come quando ero piccola, e mi ci ficco dentro.
Regolo l'orologio per uscire in tempo e appena posso ci rientro.
Ignoro a più livelli il mondo.
Ignoro tutte le parole, ora vedo solo la tua bocca muoversi ma non sento nulla, solo un OUH OUH OUh indefinito, eco di un mondo lontano.
Ma che cazzo mi frega in fondo? Sopravvivo e basta del resto non ho memoria, ma ho sempre molta fiducia, a termine, tipo un giorno.
Creo una voragine tra quello che rimarrà per sempre e quello che si lava via alla prima pioggia.
O anche alla terza.
Non mi impressiono più alla vista del sangue e nemmeno a quella delle ali.
Recepisco stimoli come un animale, rielaboro come essere superiore ed espello senza rumore.
Tutto il resto è finzione.

Leggi tutto l'articolo